Lavori in Cartongesso Milano

Quali sono i vantaggi di un controsoffitto in cartongesso ?

controsoffitto in cartongesso con illuminazione

Il cartongesso è un materiale composto principalmente da gesso e cartone, che si presta a numerosi utilizzi.
Uno dei più comuni è il contro-soffitto in cartongesso ovvero uno dei metodi che da tempo vengono preferiti rispetto all’utilizzo di altri materiali come ad esempio il legno per vari motivi che andremo ora a vedere.

Contro-soffitto in cartongesso, perché farlo?

Il contro-soffitto in cartongesso è uno degli interventi architettonici preferiti per molti motivi legati ai materiali con i quali viene realizzato e alle funzioni per cui si presta.

Uno dei motivi principali per cui si sceglie di installare il contro-soffitto in cartongesso è il risparmio energetico che questo assicura. Ci sono molti materiali sul mercato capaci di coibentare casa, ma come osserveremo nei prossimi paragrafi, questo è un eccellente materiale che permette un sicuro risparmio energetico. È un isolante termico perfetto per il soffitto poiché trattiene il calore, assicurando frescura in estate. La possibilità di impostare delle luci ben definite favorisce l’installazione della giusta illuminazione, evitando inutili sprechi. Non a caso questo tipo di intervento, se incluso in una nuova costruzione o una ristrutturazione per fini energetici, può essere detratta dalle tasse.

Il risparmio energetico è dovuto alle numerose migliorie che questo comporta tra l’altro riducendo il volume d’aria da riscaldare e aiutando ad isolare l’ambiente.
Oltre ciò, il contro-soffitto in cartongesso offre altri vantaggi impressionanti rispetto ad altri materiali. Anzitutto è la convenienza economica che spinge a preferirlo. La sua installazione e manutenzione lo rendono la scelta preferita di chi decide di installare un contro-soffitto nella sua abitazione o nel suo ufficio.

Come vedremo nel paragrafo successivo offre più possibilità per migliorare l’aspetto degli ambienti e permette di recuperare spazi che in altri casi sarebbero inutilizzabili.
Al contrario di altri materiali che possono essere considerati più naturali come il legno, il cartongesso richiede una minore manutenzione e rilascia meno agenti tossici nel lungo periodo.

Essendo un materiale molto malleabile si presta a molti stili e quindi si può installare anche per definire o ammodernare spazi.

Grazie alle nuove tecnologie, la scelta di utilizzare questo materiale è sempre più diffusa poiché è resistente e versatile. Nel caso di soffitti molto alti è la scelta migliore. Nel caso si necessita di nascondere impianti o donare una sensazione di movimento alle stanze è la stessa che molti architetti prediligono.

Quando si installa un contro-soffitto in cartongesso si deve fare attenzione alla muffa. In certi casi questa accade a causa di perdite dai tubi idraulici o per la condensa, ma si possono scegliere lastre speciali antimuffa o in fibrocemento, ideate per ambienti umidi e per evitare il comparire di indesiderate muffe. Queste hanno un prezzo leggermente maggiore, ma in alcuni casi sono la scelta ottimale per non incorrere in guai peggiori.

Nel caso compaia la muffa è necessario sin da subito risolvere il problema che la genera. Se il problema viene notato e risolto in breve tempo, basterà aspettare che la lastra si asciughi e al massimo provare a rimbiancarla o trattarla con prodotti specifici. Sul mercato ce ne sono parecchi a disposizione ed anche alcuni destinati al trattamento preventivo.

Nel caso però che la muffa danneggi il pannello, bisognerà provvedere alla sostituzione di questo, accertandosi che non vi siano ulteriori parti coinvolte. I professionisti raccomandano sempre di evitare di applicare il cartongesso comune su pareti in muratura che presentano umidità e di aprire in maniera periodica le finestre.

Che tipo di isolamento offre un contro-soffitto in cartongesso?

Uno dei motivi più diffusi per cui si predilige un contro-soffitto in cartongesso è per l’isolamento termico che questo genera. Aumentando infatti lo spessore del soffitto si hanno maggiori prestazioni termiche ed inoltre attraverso l’utilizzo di materiali coibentati viene trattenuto maggiormente il caldo dei riscaldamenti, avendo però maggiore freschezza nei periodi caldi dell’anno. Questo investimento permette in breve tempo di ammortizzare completamente la spesa sostenuta e possiamo tranquillamente affermare che grazie a questo intervento i prezzi delle bollette diminuiranno sensibilmente. Inoltre abbassando il soffitto, gli ambienti si riscalderanno con più velocità, mantenendo con più facilità il calore.

Il contro-soffitto in cartongesso è ideale per quelle situazioni in cui si necessita un buon isolamento acustico perché è un perfetto isolante che contrasta la trasmissione dei rumori.

Questo è un formidabile metodo per attenuare eventuali problemi dovuti ad esempio a rumori provenienti dal soffitto e l’effetto può essere aumentato con altri materiali fino all’eliminazione del problema del rumore. In molti casi questo intervento rappresenta l’unico metodo di contrasto del rumore. Inoltre aumenterà l’isolamento acustico del nostro immobile ed i rumori non saranno più avvertiti al piano superiore. Il benessere in termini acustici che produce è davvero eccezionale e permette di poter vivere o lavorare in pace, senza la paura di disturbare o essere disturbati.

Che vantaggi estetici porta un contro-soffitto in cartongesso ?

Generalmente è riconosciuto che il contro-soffitto permette di ridurre i costi nascondendo ad esempio impianti elettrici o termici di nuova installazione. È un metodo sicuro e molto utilizzato per risparmiare su interventi di ristrutturazione o costruzione perché elimina tutta una serie di lavori come la demolizione di muri e i costi legati alla muratura.

Questo metodo facilita anche il posizionamento dell’impianto di illuminazione, permettendo tra l’altro un maggior numero di soluzioni idonee, belle e funzionali. Ad esempio si possono comodamente installare faretti sul contro-soffitto in cartongesso, che aiutano ad illuminare anche gli angoli che di solito rimangono più nascosti.

Questo perché il cartongesso ha una serie sorprendente di qualità tra cui la forma che può assumere e la consistenza. Inoltre i faretti sono a basso prezzo e sul mercato se ne possono trovare veramente di tutti tipi in termini di forma, luminosità e potenza.

Una delle scelte più di tendenza è quella del contro-soffitto in cartongesso con faretti led poiché questi sono i migliori grazie al rapporto di qualità dell’illuminazione e del consumo. Possono essere installati in diversi modi, ad esempio interni o a vista, ed arricchiscono l’ambiente di luminosità, rispettando l’ambiente e consumando poca elettricità.

Alcuni tipi vengono venduti già con incavi o disegni già preconfezionati, ma bisogna ricordare che dipingere il contro-soffitto in cartongesso è molto semplice poiché dopo la posa si presta ad essere pitturato con facilità. Una volta pulita la polvere e steso il primer, ovvero quel prodotto isolante che favorisce la presa del colore, si può stendere la tinta senza alcun problema. Per gli amanti del fai-da-te con stucco e spatola si possono riempire gli spazi presenti tra lastra e lastra.

La scelta di installare il contro-soffitto in cartongesso permette inoltre di recuperare nuovi vani, dove riporre cose. In questo modo non solo si aumenta lo spazio a disposizione, ma si possono ottenere forme architettoniche e stili studiati per personalizzare il proprio ambiente di lavoro o la propria casa. Un esempio è quello rappresentato dalla costruzione di nicchie o velette di varie forme per rendere lo spazio più equilibrato ed ordinato.
Oltre a nascondere cavi elettrici ed altri componenti elettrici, il contro-soffitto può contenere ad esempio le bocchette dei condizionatori d’aria, rendendoli quasi invisibili, ma efficienti.

Indipendentemente dalla scelta di uno stile moderno o classico, il contro-soffitto in cartongesso dona eleganza senza perdere in funzionalità. Basta decidere quale è la sensazione che si intende infondere, come ad esempio una atmosfera intima o una idea di armonia, realizzabile anche grazie al tipo di luci che si sceglieranno.

Che costi ci sono per la realizzazione?

Il costo del contro-soffitto in cartongesso è minore rispetto a quello del legno o di altri materiali. Di norma i pannelli vengono venduti tra le 20 e le 35 euro a mq, come ad esempio quelli realizzati con struttura metallica in lamiera zincata, prezzo che si alza leggermente nel caso di pannelli idrorepellenti antimuffa. Per le motivazioni espresse in relazione alla muffa, questi ultimi sono sicuramente preferibili anche se costano qualche euro di più. Questi prezzi sono naturalmente comprensivi di manodopera e della struttura per fissarli, ma per lavori più complessi il prezzo si può alzare oltre 50 euro.

Se volete sapere la durata del contro-soffitto in cartongesso, sappiate che questo non necessita di particolari attenzioni o manutenzioni, e di norma la struttura che viene installata ha una lunga durata. Purtroppo alcune incurie o comportamenti errati possono danneggiarlo, ma in questo caso non bisognerà rifare il lavoro da capo, ma semplicemente sostituire le lastre danneggiate.

Il contro-soffitto può essere costruito da un cartongessista che con la sua esperienza vi aiuterà nella scelta dei migliori materiali sulla base delle esigenze, permettendo un risparmio di tempo e denaro.

Related posts

Comments are currently closed.

Top