Nell’ambito delle misure urgenti per il sostegno all’economia comprese nel Decreto Rilancio a seguito dell’emergenza COVID-19,  sono state introdotte nuove disposizioni per le detrazioni delle spese sostenute nel periodo 1 luglio 2020 – 31 dicembre 2021 a fronte di interventi specifici per aumentare l’efficienza energetica degli edifici e migliorare i requisiti antisismici degli edifici esistenti.

Non solo è stato elevato il limite per la detrazione fiscale al 110% delle spese sostenute, ma è stata anche introdotta la possibilità di cedere il credito d’imposta spettante sotto forma di sconto all’impresa esecutrice.

 

Interventi previsti per ottenere l’ecobonus 110%

Gli interventi eseguibili per ottenere il credito di imposta vertono sull’efficientamento energetico e sull’adeguamento antisismico degli edifici, riprendendo i precedenti ecobonus e sismabonus. In particolare per beneficiare dell’Ecobonus 110% si dovranno eseguire uno o più “interventi trainanti”  nonché ulteriori interventi secondari realizzati contemporanemente, detti “interventi trainati”

Interventi trainanti o principali

Sono tali gli interventi di:

  • isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali o inclinate che interessano l’involucro degli edifici, quindi isolamenti esterni dell’edificio come, ad esempio, un rivestimento a cappotto, eseguiti su una superficie maggiore del 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio.
  • Interventi di sostituzione di caldaie esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, raffrescamento o fornitura di acqua calda sanitaria
  • Interventi di adeguamento antisismico degli edifici esistenti con riduzione del rischio sismico

Interventi trainati o secondari

Gli interventi trainati rientrano nei criteri del Superbonus 110% se sono realizzati congiuntamente con uno o più degli interventi principali e sono:

  • Acquisto e posa di schermature solari (limite massimo ammesso in detrazione: 60,000€)
  • Installazione di impianti fotovoltaici (limite massimo limite massimo ammesso in detrazione : 48.000€)
  • Acquisto e posa di infissi e finestre (limite massimo limite massimo ammesso in detrazione : 60.000€)
  • Installazione di colonnine di ricarica per auto elettriche (Limite massimo limite massimo ammesso in detrazione: 3000€)

 

Per quanto riguarda l’ottenimento del Superbonus 110% riservato all’efficientamento energetico dell’edificio è importante che gli interventi eseguiti comportino un miglioramento  di due classi energetiche, o quando ciò non è possibile per comprovati motivi,  il raggiungimento di una classe energetica maggiore.

La nostra proposta

Da oltre 25 anni eseguiamo interventi di ristrutturazione per tutti i tipi di ambienti, dalle case residenziali agli uffici e dai capannoni alle opere pubbliche. Realizziamo qualsiasi lavorazione edile grazie all’aiuto di personale altamente qualificato nel mondo edile.

Per agevolare i nostri clienti eseguiamo le pratiche edilizie necessarie avvalendoci di tecnici qualificati ed esperti, fornendo tutta la documentazione tecnica richiesta per ottenere il credito d’imposta offerto dal Superbonus 110%.

Nello specifico la nostra offerta per l’efficientamento energetico dell’edificio riguarda:

  • Rivestimenti a cappotto, eseguiti secondo la norma UNI 11715:2018, impiegando materiali ecocompatibili secondo le direttive in vigore.
  • Isolamento termico delle coperture inclinate, impiegando pannelli coibentati che riducono sensibilmente la dispersione termica che avviene attraverso le coperture

 

Contattaci per avere maggiori ragguagli in merito, e  concordare un sopralluogo gratuito in seguito al quale potremo proporti le nostre soluzioni per usufruire del Superbonus 110%.

 
Copy link
Powered by Social Snap