Lavori in Cartongesso Milano

Isolamento termico

Realizzare un buon isolamento termico di solette e pareti significa un risparmio di energia e denaro, unito ad un maggior confort abitativo. La normativa italiana rende obbligatorio l’isolamento termico e promuove sistemi efficaci e duraturi.

Tipi di isolamento termico

Esistono diversi tipi di pannelli isolanti termici, in base allo spessore del rivestimento che si desidera applicare: in polistirene espanso, in polistirene estruso, in lana di vetro. I pannelli consentono di risolvere problemi di condensazione superficiale, oltre ad aumentare la resistenza termica e la riduzione di rischi di muffe e di emissioni di inquinanti.
Isolamento termico interno: prevede l’utilizzo di pareti e controsoffitti a lastre accoppiate con prodotti e sistemi adeguati, attraverso uno studio preliminare delle strutture.
Isolamento termico esterno: prevede l’utilizzo di cappotti e/o contropareti con prodotti e sistemi adeguati.
Anche per gli interventi di isolamento termico ricopre notevole importanza uno studio preliminare delle strutture.

Isolamento termico a cappotto

Il miglior isolamento termico è quello esterno, anche detto “a cappotto“, perché il calore generato all’interno rimane più a lungo nella struttura dell’edificio e in estate previene invece l’eccessivo riscaldamento. Si eliminano definitivamente i ponti termici che sono la causa di formazione di muffe e macchie sulle pareti. Inoltre l’isolamento termico a cappotto consente un intervento non fastidioso agli abitanti dello stabile, non è necessario infatti che i locali siano vuoti (si lavora solo dall’esterno). Si rende necessario quando ci siano lavori di ristrutturazione delle facciate di un edificio, per impedire la formazione di nuove fessure.

Isolamento termico interno

Con l’isolamento termico interno non occorre scomodare gli altri condomini, l’intervento però non risolve il problema dei ponti termici ed è preferibile solo quando non si può intervenire diversamente (vincoli architettonici, non ci si mette d’accordo con altri condomini, ecc.). In questo caso l’appartamento si riscalda rapidamente ma altrettanto si raffredda, occorre un continuo funzionamento dell’impianto per mantenere il calore all’interno. Aggiungendo uno strato interno alle pareti, si riduce il volume del locale e quindi lo spazio abitabile e si costringe all’adeguamento degli impianti elettrici e di riscaldamento con eventuali radiatori.

Alcune realizzazioni di isolamento termico

 

Top