Lavori in Cartongesso Milano

Controsoffitti in cartongesso

controsoffitti in cartongesso

Il cartongesso è un materiale che trova un largo impiego nell’ambito dell’edilizia perché consente di costruire rapidamente le pareti di divisione tra le stanze, i rivestimenti e i controsoffitti. La sua economicità e la velocità di posa non sono tuttavia le uniche caratteristiche, infatti è perfetto come isolante termico e acustico.

Va altresì considerata la possibilità di lavorare il materiale come si desidera per effettuare decori e donare lo stile desiderato, personalizzandolo secondo l’ambiente domestico di destinazione. La realizzazione prevede l’uso di lastre di gesso racchiuse da fogli di cartone resistente, che se vengono trattati in maniera opportuna possono apportare una maggiore resistenza al fuoco.

Le controsoffittature in cartongesso moderne sono tra le soluzioni preferite da progettisti e interior design specialmente per ridurre l’altezza di ambienti particolarmente elevati e anche per incassare gli impianti come quelli elettrici e per l’aria condizionata. Inoltre possono servire per apportare migliorie estetiche a soffitti vecchi. Il soffitto in cartongesso moderno si presta sia per un impiego puramente estetico sia per un uso funzionale a supporto delle strutture domestiche nella posa di apparati o nell’isolamento acustico e termico. Molto in voga è l’utilizzo del materiale per integrare l’illuminazione perché il controsoffitto contiene lampade e cavi apportando una certa eleganza alla stanza. Ovviamente l’installazione deve rispettare le normative lasciando gli spazi abitabili con le misure richieste dalla legge. L’altezza delle camere non deve mai essere inferiore a 270 centimetri, mentre i corridoi e i disimpegni possono avere un’altezza di 240 centimetri.

Il controsoffitto in cartongesso ha una struttura solida, ma può essere adattata alle diverse esigenze, quindi con specifici trattamenti si possono ottenere più resistenza, così come lo spessore variabile permette di garantire l’adattabilità allo spazio senza però compromettere gli standard di legge. Le idee per controsoffitti in cartongesso possono essere davvero tante e a variare sono proprio le tipologie di prodotti. Il controsoffitto uniforme, ad esempio, permette di vedere una struttura in cui non si individuano i confini tra i diversi pannelli impiegati. In questo caso si usano delle garze plastificate che coprono le giunture su cui poi applicare lo stucco.

In alternativa si può installare il controsoffitto lasciando a vista le aste in alluminio. I pannelli per i controsoffitti modulari non vengono fissati ma solamente appoggiati, così da poterli rimuovere con semplicità all’occorrenza Questo metodo è molto usato per effettuare le ispezioni di impianti, così da non dover intervenire con lavori alle opere.

Le controsoffittature moderne con le idee di esperti designer possono trasformarsi in vera arte, modellando il controsoffitto in modo da rispondere alle indicazioni di architetti e designer d’interno. Le strutture che supportano i faretti a led sono l’ideale per ambienti moderni e sono sempre più diffuse nelle abitazioni, ma tra le varie soluzioni proposte non mancano i pannelli per l’esterno, resistenti alle intemperie e anche in questo caso si possono avere disegni in cartongesso per soffitti per decorare nella maniera desiderata la struttura, in linea con lo stile delle stanze in cui si posa. In termini di sicurezza i pannelli sono solitamente contrassegnati da una lettera che indica la resistenza del materiale al fuoco (F) e all’umidità o all’acqua (H), questi ultimi sono molto adatti all’impiego negli ambienti esterni come cortili e verande.

Il materiale standard riporta la lettera A, mentre la E riguarda quello da esterno. I pannelli di tipo H sono dotati di un’ulteriore barriera in alluminio pensata per impedire il passaggio di vapore, quindi vanno bene per le stanze soggette a muffe, umidità e vapori come bagni e cucine. In ogni modo i lavori in cartongesso particolari possono facilmente essere realizzati in base alle esigenze del cliente che trova nel materiale una soluzione per ogni tipo di ambiente. L’estetica non va ovviamente alternata alla funzionalità, ma le due caratteristiche si uniscono.

 

Quali sono i vantaggi e gli utilizzi dei controsoffitti in cartongesso

Il materiale si presta a essere inserito in qualsiasi stanza della casa, ma per avere un risultato di grande impatto visivo e pratico è bene seguire alcuni accorgimenti. Infatti le varie tipologie di cartongesso permettono di scegliere le soluzioni ideali per ogni ambiente a seconda delle caratteristiche.

Il controsoffitto in cartongesso in cucina deve essere in grado di resistere all’umidità e al vapore ed essere integrato con impianti e apparecchiature, come ad esempio una cappa per aspirare il fumo proveniente dai fornelli. Oltre ad abbassare il soffitto della cucina, il materiale può essere impiegato per inserire l’illuminazione sull’isola posta al centro della cucina con un piano di lavoro o un tavolo per consumare i pasti. Inoltre il controsoffitto in cartongesso permette di coprire tubi e cavi che hanno solitamente un effetto antiestetico.

Il cartongesso può coprire solo alcune parti ed essere abbinato a strutture dello stesso materiale da usare come pensili o semplicemente isolanti. Decori, colori e forme rispecchiano i gusti del committente e gli spazi a disposizione.

I controsoffitti in cartongesso per il soggiorno invece sono l’ideale per ridurre l’altezza e per isolare, ma il loro impiego maggiore riguarda il posizionamento dei faretti, un elemento particolarmente elegante nell’abitazione. In realtà oltre a distribuire la luce nei vari punti della stanza questo sistema consente di risparmiare spazio, evitando di dover mettere lampadari e lampade da terra nei diversi angoli dell’ambiente. Non solo per i soggiorni, ma anche per salotti il controsoffitto in cartongesso con faretti led risulta essere utile. Infatti i led consentono di risparmiare sul consumo, hanno una resa maggiore e si adattano bene alle più diverse soluzioni di design.

Praticando appositi fori nel cartongesso e disponendo le luci nella maniera desiderata si ottimizza l’illuminazione del salotto.

Sono molte le idee che si possono facilmente applicare ai controsoffitti in cartongesso per il salotto, come ad esempio la creazione di nicchie per riporre oggetti decorativi, libri o qualche cosa da conservare e per cui non c’è spazio. Si può inoltre pensare a decorare il cartongesso in modo da fornire un soffitto unico e originale, riproducendo antichi disegni oppure moderni segni di design, in accordo con lo stile dell’abitazione.

Nel caso il soggiorno faccia parte di un open space in cui si trovano i vari ambienti tutti collegati, si può prevedere la posa di un controsoffitto in cartongesso per la zona giorno, così da porre ulteriori confini tra le varie parti della casa, distinguendo decori e illuminazione. Il materiale si presta a essere usato in ogni stanza della casa e la rapidità e la facilità della posa consentono di effettuare l’intervento anche in un’abitazione in cui si vive, che sia ristrutturata o di nuova costruzione.

I controsoffitti in cartongesso per camera da letto sono ottimi per arredare l’ambiente destinato al relax e al riposto. La scelta del soffitto è particolarmente importante perché oltre ad apportare alla stanza un aspetto estetico piacevole, crea le condizioni per un rilassamento completo. Se si sceglie di lasciare il cartongesso di colore bianco, con la giusta illuminazione l’effetto è davvero spettacolare e la camera si trasforma in un luogo da sogno, dove il gioco di luci e ombre facilita il riposo.

Se la casa si trova in montagna o ha una particolare struttura, per creare un’atmosfera più calda si possono imitare i travi in legno oppure modellare il soffitto in cartongesso con tagli e diversi livelli di altezza. Si possono tagliare i pannelli in modo da realizzare riquadri, in mezzo ai quali posizionare luci a led e naturalmente colorare il materiale della tonalità che maggiormente risponde ai canoni della camera. Meglio comunque tenere presente che per la stanza da letto con una certa altezza non ci sono problemi nella strutturazione del controsoffitto, ma nelle camere più piccoli, per guadagnare un certo spazio soprattutto in termini di vivibilità, è opportuno optare per disegni multi-livello. Inoltre l’illuminazione deve basarsi sulla luce naturale. infatti un’eventuale esposizione a nord porterebbe a poter sfruttare il sole e quindi un soffitto dal design semplice sarebbe sufficiente ad avere una buona illuminazione della stanza. Meglio inserire qualche faretto per regolare il livello di flusso della luce. Il cartongesso può dare anche una certa leggerezza alla camera, indipendentemente da quale sia la sua altezza.

Tipologie di controsoffitti lineari.

Progettualmente, i controsoffitti lineari in cartongesso possono essere suddivisi in 2 categorie: estetici e prestazionali. Per controsoffitto lineare estetico si intende con una funzione prevalentemente architettonico – funzionale, mentre per controsoffitti lineari prestazionali si intendono quelli:

  • antincendio
  • acustici
  • termici

Alcune realizzazioni di controsoffitti lineari in cartongesso

Top