Lavori in Cartongesso Milano

Pavimenti esterni antigelo, quando utilizzarli?

pavimenti per esterni antigelo

Le superfici esterne, che siano essere carrabili o calpestabili durante la stagione invernale sono soggette alla formazione del ghiaccio.

Con l’abbassamento delle temperature, la pioggia o la neve su queste superfici si può creare una patina ghiacciata, data dalla cristallizzazione delle particelle di acqua, che rende la superficie molto scivolosa e a volte impraticabile

Il fenomeno delle superfici pavimentate ghiacciate si forma grazie all’acqua proveniente dall’esterno che penetra all’interno dei pori delle piastrelle, una volta che l’acqua si è depositata in questi pori e la temperatura scende sotto i 0°C l’acqua si solidifica e diventa ghiaccio, allargando i pori nei quali è penetrata e fessurando la piastrella. 

Resistenza al gelo nei pavimenti ceramici

Alcune tipologie di piastrelle ceramiche hanno come caratteristica la resistenza al gelo, essa non è altro che la capacità di resistere all’azione del gelo in ambienti umidi ed a temperatura inferiore a 0 °C.

La presenza di pori e la quantità degli stessi indicano quanto un pavimento in ceramica sia resistente al gelo, poiché ogni pavimento ha una resistenza diversa. Bloccando le vie di accesso all’acqua si eviteranno anche i danni dovuti all’aumento di volume dell’acqua.

La dimensione dei pori è un fattore fondamentale nella scelta di un pavimento per esterni, maggiore sarà la quantità di pori e maggiore sarà la probabilità che il pavimento sia ghiacciato molto spesso. 

La capacità della piastrella stessa di assorbire l’acqua, è strettamente collegata al numero di pori in una piastrella in ceramica, infatti quanto più basso è l’assorbimento d’acqua, tanto più elevata è la probabilità che il materiale sia resistente al gelo.

Realizzare un pavimento resistente al gelo

Questa tipologia è una delle tante disponibili e richiama l’elemento primario della natura, il legno, le cui venature e colori vengono perfettamente riprodotte su queste piastrelle ceramiche, che proprio per le loro caratteristiche di resistenza al gelo possono essere posate anche su terrazzini e vialetti d’ingresso.
I pavimenti sono realizzati in gres porcellanato smaltato, un materiale che riesce perfettamente a sposare l’aspetto estetico e quello funzionale, necessario per pavimenti di questo tipo.

Ma quando si deve realizzare un pavimento antigelo conta sicuramente la qualità del materiale scelto ma è anche molto importante la corretta posa in opera delle piastrelle. A questo proposito un’altra azienda che realizza pavimenti antigelo per esterni e che presta molta attenzione a questo aspetto è la Rosa Gres.

Per ottenere un pavimento resistente al gelo, bisogna seguire determinate norme di costruzione e usare dei materiali di presa, dei giunti di unione e dei giunti di dilatazione adeguati a resistere a temperature così basse che tendono a ghiacciare qualsiasi materiale. In gergo tecnico si parla di montaggio antigelo.

Tecnicamente ogni materiale ha un coefficiente di dilatazione differente, infatti quello del cemento usato per le fughe, sarà differente da quello della piastrella e via discorrendo. Tutte queste sollecitazioni alle quali la piastrella è sottoposta potrebbero a lungo andare, rompere la piastrella stessa, se non assorbite in maniera adeguata.

Related posts

Comments are currently closed.

Top